Zampalesta e lo Zzicrapu

 

Spettacolo di burattini tradizionali calabresi
Di e con Angelo Gallo
Scene e burattini Angelo Gallo
Regia Gaspare Nasuto

Lo spettacolo nasce dal recupero di una antica storia calabrese persa nella notte dei tempi.  Si narra che in un remoto angolo di bosco sui monti silani dorma, in un gigantesco albero nero, un diavolo detto Zzicrapu capace di spezzare gli amori più solidi in cambio di favori. In un paese della Calabria Rosaru un giovane contadino con al seguito la sua scorta di animali e il fedele cane Zampalesta è pronto a sposare la bella Maria. Ma un prepotente e ricco signore Saruzzo ostacola le nozze volendo la ragazza in moglie a tutti i costi. Rifiutato per l’ennesima volta dalla ragazza sempre più innamorata del contadino, Saruzzo in preda alla rabbia decide di evocare il diavolo caprone. Da qui parte l’avventura di Rosaru e Zampalesta per sconfiggere i cattivi di turno e convolare alle giuste nozze.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *